lavoro pulsante 2017
Opportunità di lavoro
lavoro pulsante 2017
Emergenze
traspsarenza
  

CovidStat INFN

È un progetto realizzato dal Gruppo di Lavoro CovidStat INFN, la cui costituzione è stata promossa in seno all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare con l’obiettivo di mettere a disposizione dell’Unità di Crisi Covid19 interna all’INFN una analisi statistica dei dati forniti quotidianamente dalla Protezione Civile sulla diffusione della pandemia in Italia. Tuttavia, si è ritenuto che gli strumenti sviluppati per questa analisi statistica possano essere di utilità anche per altre comunità scientifiche e, più in generale, possano essere di interesse pubblico.

Oggi, venerdì 8 Ottobre 2021 saranno inaugurati i laboratori del Campania Center for Astroparticle Physics (CACEAP) di San Nicola da Strada (CE).
Il CACEAP, nato dalla collaborazione tra l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Università della Campania “L. Vanvitelli”, è un laboratorio di assoluta avanguardia, grazie anche ai finanziamenti ottenuti nell’ambito del progetto PON-PACK.

 BOREXINOTutti gli elementi chimici presenti nell’Universo, ad eccezione dell’idrogeno ed elio, sono prodotti nelle stelle, in particolari reazioni e condizioni. Da decenni fisici e astrofisici si interrogano sull’origine degli elementi più pesanti del ferro.

Per produrli alle stelle servono i neutroni, che essendo privi di carica sono facilmente catturabili dagli altri ioni, permettendo la sintesi di elementi come il Cadmio, il Tungsteno o il Piombo.

La più importante sorgente di neutroni nelle stelle è il processo in cui un nucleo di carbonio 13 cattura una particella alfa e genera un nucleo di ossigeno 16 e un neutrone: 13C+α -> 16O+n.

Dopo una lunga campagna sperimentale, durata circa 4 anni, la collaborazione internazionale LUNA (Laboratory for Underground Nuclear Astrophysics), che opera presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, ha misurato la velocità di questo processo con un’elevatissima precisione direttamente alle temperature stellari, fornendo informazioni preziosissime per la costruzione di modelli che riproducono l’evoluzione di una stella.

I risultati di questo lavoro sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Physical Review Letters dell’American Physical Society.

Bilancia nuova CalloniÈ stato inaugurato oggi, sabato 18 settembre, nel Laboratorio SAR-GRAV, ospitato nella ex miniera di Sos Enattos, a Lula, in provincia di Nuoro, il nuovo esperimento Archimedes.

Frutto di una collaborazione guidata dall’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, cui partecipano le Università di Sassari, Federico II di Napoli e Sapienza di Roma, lo European Gravitational Observatory (EGO), l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR (CNR-INO) e il Centro di fisica teorica dell’Università di Marsiglia (Francia), Archimedes eseguirà misure di altissima precisione sull’interazione delle fluttuazioni quantistiche, che contraddistinguono in fisica la cosiddetta energia di vuoto, con la forza di gravità. L’esperimento consentirà anche di misurare il “rumore di fondo” del sito di Sos Enattos, candidato a ospitare il futuro esperimento per le onde gravitazionali Einstein Telescope, che necessita di operare in un contesto silenziosissimo, dal punto di vista sismico e antropico.

INFN70

L’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare celebra il suo 70° anniversario. Ad aprire la stagione di celebrazioni è stata la conferenzaspettacolo “70 anni di conoscenza dell’universo”, in scena ieri sera, 29 settembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, nella cornice del Festival delle Scienze di Roma.
La serata si è aperta con un dialogo tra il Ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa e il Presidente dell’INFN Antonio Zoccoli sul futuro della ricerca italiana, durante il quale è stata sottolineata l’importanza della ricerca fondamentale, dei progetti d’avanguardia e delle grandi infrastrutture, e soprattutto della valorizzazione delle nuove generazioni di ricercatrici e ricercatori che potranno contare sull’impegno del Ministero e del Governo nel mettere in campo iniziative strutturate che favoriscano lo sviluppo e la crescita dei loro progetti e delle loro carriere scientifiche in Italia.

micolbenetti sigrav

Nel corso della XXIV conferenza della SIGRAV Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione si è tenuta la cerimonia di premiazione per il conferimento della Medaglia Amaldi e del premio SIGRAV a giovani ricercatori. Tra i premiati di quest'anno con la medaglia SIGRAV per giovani ricercatori c'è Micol Benetti, ricercatrice dell'Università di Napoli “Federico II” e associata presso la Sezione di Napoli dell'INFN.

notte europea dei ricercatori

Il 24 settembre torna la Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, la grande festa della scienza promossa dall’Unione Europea che dal 2005, grazie al racconto dei protagonisti della ricerca, si propone di offrire al grande pubblico momenti di approfondimento e di disseminazione delle tematiche scientifiche. Appuntamento che quest’anno, a causa delle misure a contrasto della pandemia di Covid-19, comprenderà sia attività dal vivo sia attività online, nel tentativo di coinvolgere in sicurezza il maggior numero possibile di cittadini. In Italia, fin dal 2005, molti ricercatori e ricercatrici partecipano alla manifestazione europea con diversi progetti. Grazie al contributo delle sezioni e dei laboratori nazionali, l’INFN, anche in occasione dell’edizione 2021, è coinvolto direttamente nell’organizzazione di alcune attività nelle città che aderiscono all’iniziativa.

https://agenda.infn.it/event/28047/logo-2336349226.png

Il workshop FCCP che nelle edizioni 2015, 2017 e 2019 si è tenuto a Capri presso Villa Orlandi, causa le restrizioni imposte dalla pandemia, quest'anno vedrà un'edizione  online - FCCP2021-  nei giorni 16/17 settembre 2021.

lavoro pulsante 2017
Opportunità di lavoro
lavoro pulsante 2017
Emergenze
traspsarenza
  

CovidStat INFN

È un progetto realizzato dal Gruppo di Lavoro CovidStat INFN, la cui costituzione è stata promossa in seno all'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare con l’obiettivo di mettere a disposizione dell’Unità di Crisi Covid19 interna all’INFN una analisi statistica dei dati forniti quotidianamente dalla Protezione Civile sulla diffusione della pandemia in Italia. Tuttavia, si è ritenuto che gli strumenti sviluppati per questa analisi statistica possano essere di utilità anche per altre comunità scientifiche e, più in generale, possano essere di interesse pubblico.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo