Brevetti

La procedura operativa

Sotto determinate condizioni, la legge italiana attribuisce agli inventori dipendenti di Enti di Ricerca pubblici ed Università importanti diritti sulla brevettazione dei risultati della ricerca svolta. Nel pieno rispetto di tale contesto, INFN è tuttavia consapevole che il successo nell’opera di valorizzazione di un’invenzione non può prescindere da una stretta alleanza tra inventori e enti che hanno promosso la ricerca da cui scaturisce il risultato brevettabile, questo indipendentemente da chi per legge è designato come titolare. Pertanto, si richiede a chiunque abbia conseguito un risultato suscettibile di tutela brevettuale di sottomettere tale risultato, mediante invio dell’allegato modulo di comunicazione di invenzione, a una procedura di valutazione mirata a definirne:

  • L'originalità
  • I vantaggi tecnologici ed economici
  • Il suo potenziale mercato
  • La consistenza dei diritti degli inventori e dell’ente
  • L’esistenza di eventuali diritti di terzi

A seguito di tale procedura, sarà definita la praticabilità della tutela mediante domanda di brevetto e saranno definiti, mediante la sottoscrizione di opportuni accordi, gli interessi degli inventori, di INFN e di eventuali terze parti sui diritti di sfruttamento.

Modelli e Normative

 

A chi rivolgersi

 

Portfolio brevetti